img parassiti

Parassiti esterni che possono colpire cani e gatti.

Non solo pulci e zecche, ma anche flebotomi, mosche e zanzare sono in grado di trasmettere malattie pericolose con le loro punture. Le prime sono probabilmente i parassiti più conosciuti. Minuscoli insetti che, raggiunto il pelo dell'animale, possono infestare anche gli ambienti domestici, innescando un circolo vizioso difficile da debellare. Con i loro morsi possono trasmettere diverse malattie a cani e gatti, tra cui anche la peste e la dermatite allergica. Spesso basta una passeggiata all'aria aperta perché il cane venga in contatto con le pulci e, se non protetto, diventi loro habitat perfetto. Il periodo di maggior diffusione delle pulci è quello che va da maggio all'inizio dell'autunno, tuttavia, se il clima è mite, le pulci possono sopravvivere tranquillamente tutto l'anno.

Altro insetto conosciuto e temuto per la salute di cani e gatti è la zecca. Appartengono alla famiglia degli Aracnidi, come i ragni e gli acari, e sono parassiti esterni di piccole dimensioni dalla forma tonda in grado di penetrare nella cute e succhiare il sangue. Se normalmente le zecche prediligono gli animali, possono però diventare pericolose anche per gli umani, trasmettendo malattie come diversi tipi di febbre. Particolarmente diffuse nei mesi primaverili ed estivi, si concentrano nelle zone erbose e nel sottobosco, in attesa del passaggio di qualche animale a cui attaccarsi.

Forse meno conosciuti di pulce e zecche sono i flebotomi, eppure ugualmente pericolosi. Detti anche pappataci, sono i principali responsabili della Lishmaniosi, una malattia che nei cani può anche essere fatale. Si tratta di parassiti di piccolissime dimensioni, simili a zanzare, pericolosi anche per gli uomini, che si attivano principalmente negli orari serali, al crepuscolo, in zone dal clima mediterraneo. Essendo silenziosi, è difficile individuarne la presenza fino a quando ci si accorge della puntura. I cani sono particolarmente esposti alle loro punture proprio per l'abitudine alle uscite serali e negli spazi verdi, per cui l'unico rimedio davvero efficace è la prevenzione.

Come difendere cani e gatti dai parassiti esterni.

Trattandosi di insetti diffusi nell'intero territorio Europeo, nelle aree aperte, risulta praticamente impossibile che cani e gatti non entrino mai in contatto con pulci, zecche o flebotomi. Data però la loro pericolosità, è bene attuare un'adeguata prevenzione soprattutto in vista dei periodi di maggior rischio.

img parassiti vectra3d

Esistono prodotti adatti a proteggere l'animale da tutti questi parassiti, di solito disponibili in pipette da applicare sulla cute. Tra questi, particolarmente efficace, Vectra 3D è un antiparassitario che agisce sulle infestazioni da pulci, zecche, flebotomi, mosche e zanzare, assicurando protezione fino a 30 giorni. Ripetere le applicazioni per tutto il periodo a rischio assicura la difesa dell'animale dalle insidie dei parassiti esterni, evitando anche problemi agli ambienti domestici e agli altri abitanti.

 

Questo sito si serve di cookie per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni. Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy.

Hai rifiutato i cookie. Questo diniego può essere revocato.

Hai acconsentito al collocamento dei cookie sul tuo computer. Questo consenso può essere revocato.